Placa de Catalunya - Piazza di Catalogna

Plaça de Catalunya (Piazza di Catalogna) è il cuore di Barcellona e il luogo con maggiore attività e vita a qualsiasi ora del giorno e della notte.

La piazza funge da principale collegamento tra la città vecchia e la città moderna, conosciuti come il barrio Gotico e il quartiere del Eixample.

La piazza è un nodo stradale, fiancheggiata dalle strade più importanti della città: Passeig de Gràcia, Rambla de Catalunya, il mitico viale della Rambla e la famosa strada dello shopping Portal de l'Angel.

I palazzi situati intorno alla piazza sono principalmente uffici e banche. Inoltre troverete un enorme centro commerciale chiamato El Corte Ingles, il più importante della città; così come l’Apple Official Store.

Grazie alla sua posizione, è quasi impossibile non visitare la piazza durante il vostro soggiorno a Barcellona, è il principale punto di incontro per residenti e visitatori.

Come arrivare

Trasporto pubblico:

Metro: L1 e L3, fermata Plaça de Catalunya

Autobus: 9, 14, 16, 17, 24, 41, 42, 47, 55, 58, 59, 62, 67, 68, 91, 141.

La piazza è anche accessibile con un bus turistico hop-on hop-off che prevede una fermata proprio a Plaça de Catalunya.

Storia

La piazza fu aperta dal re Alfonso XIII nel 1927 e occupa una superficie di 5 ettari. Il sito era un tempo un terreno aperto situato di fronte alle porte della città. Gli architetti Pere Falqués, Puig I Cadafalch e Francesc de Paula Nebot sono stati coinvolti nella sua progettazione, così come le sculture di artisti famosi come Clarà e Llimona.

Nella piazza si trovano anche sei gruppi scultorei che rappresentano le quattro capitali catalane, la saggezza e il lavoro. Su un lato della piazza si può vedere la statua di Josep Maria Subirach al Presidente del Governo di Catalogna, Francesc Macià.

Quando la città stava progettando l’Esposizione Internazionale del 1929, intorno alla piazza furono costruiti alcuni degli alberghi, bar e teatri più lussuosi di Barcellona. Quasi nessuno di essi sopravvisse, se non nella memoria di nomi come Maison Dorée, Colón e Suís.